Chi sono

Mi chiamo Moreno Soppelsa, faccio il giornalista (www.soppelsa.it) e scatto foto un po’ per hobby e un po’ per lavoro. Eccovi qualche informazione su di me e su come ho iniziato a occuparmi dei microstock, i siti dove comperare a foto libere da diritti.

Ricorro da qualche anno ai microstock, i siti che consentono di comperare foto royalty free a prezzi estremamente convenienti e nei quali chiunque può caricare e vendere le proprie foto, sia nel mio ruolo di giornalista e di coordinatore di iniziative editoriali (per acquistare foto e illustrazioni), sia in quello di fotografo amatoriale (per vendere le foto).

È cominciato per caso: alcuni anni fa, Christian Hill, allora direttore del mensile di fotografia Digital Camera, mi ha commissionato un articolo sul fenomeno emergente dei microstock. Una vera rivoluzione: siti come Fotolia, Dreamstime, Shutterstock, iStock, 123rf, Bigstock, Depositphotos, Canstock e Panthermedia, per nominare solo i principali, dove si possono comperare foto a partire anche da dieci centesimi (stipulando un abbonamento annuale) o intorno a un euro se comperate singolarmente, per brochure, giornali, riviste, siti web e così via. Chi le vende incassa una percentuale che va dal 20 al 60% del prezzo di vendita delle foto, in funzione del microstock con cui collabora, del livello raggiunto e del fatto che abbia o meno concesso l’esclusiva.

Per scrivere quell’articolo mi sono registrato sui principali microstock caricando le prime foto. Ne ho venduta una, poi un’altra e poi un’altra ancora e ho constatato che effettivamente questi siti possono essere una buona opportunità anche per i fotografi (professionisti e amatoriali), oltre che per agenzie e case editrici.

A distanza di qualche anno dall’inizio di questa avventura ho venduto oltre 20.000 foto e attualmente ne vendo circa 800 al mese sui microstock internazionali che ho scelto per venderle. Fate clic sui loro nomi per vedere i miei portafogli, se la cosa dovesse incuriosirvi: Fotolia, Dreamstime, Shutterstock, 123rf, Depositphotos, Bigstock, Canstock e Mostphotos. Sono presente anche su Veer e iStock, ma per ora con pochissime foto. Come avrete visto non sono foto di livello eccelso: sono gli scatti che probabilmente molti di voi saprebbero fare con più perizia tecnica. Se vendo discretamente è perché nel tempo ho capito quali sono le foto che i microstock cercano e quelle che sono difficili da vendere perché presenti a centinaia di migliaia. Non c’è ragione dunque, per i tanti che sono più bravi di me, di cimentarsi per vendere molte più foto.

Lo scopo di questo sito è quello di condividere con voi la mia esperienza fornendo una serie di consigli che possono tornarvi utili. Ma anche quello di guadagnare una percentuale sulle vostre future vendite (e sugli acquisti) perché se andrete a visitare questi siti facendo clic sui link contenuti in queste pagine diventerete miei “referral” (naturalmente non inciderà sui vostri compensi). Quindi, leggete bene, seguite i consigli e vendete e comperate tanto ;-) . Fatemi sapere se questo sito vi è stato utile e chiedete pure altre informazioni. Magari non riuscirò a rispondere immediatamente, ma non lascio mai un e-mail inevasa.

Moreno Soppelsa

moreno@soppelsa.it

Be Sociable, Share!

Moreno Soppelsa

Giornalista per professione e fotografo per hobby, scrive articoli ed è specializzato nella realizzazione e nel coordinamento di progetti editoriali "chiavi in mano", dai periodici di settore alle pubblicazioni per bambini. Vende le sue foto tramite le principali agenzie internazionali di microstock. Altre informazioni sui suoi siti principali: http://www.microstockpoint e http://www.soppelsa.it.

More Posts - Website - Twitter - Facebook