Bigstock

Tutto quanto serve sapere per vendere e comperare immagini su Bigstock.

Nome

Bigstock

Indirizzo

www.bigstockphoto.com

Descrizione

Bigstock è stato fondato nel 2004 a Davis, in California, ma non riuscito inizialmente a inserirsi tra i grandi siti di microstock. Nel 2009 è stato però comperato da uno di questi, Shutterstock, che è forte quasi esclusivamente per le vendite in abbonamento, probabilmente con l’intenzione di farne la mano sinistra specializzata nelle vendite con il meccanismo dei crediti. Nel 2010 è stato rinnovato nella grafica e il suo nome è passato da Bigstockphoto all’attuale. Non è stato soltanto un make-up: il sito è stato reso più funzionale e meglio navigabile. I risultati non sono mancati e le vendite sono aumentate, anche se non sono al livello dei migliori. In teoria, per i fotografi, non varrebbe la pena di esserci perché a detta di molti le vendite non sono elevate, ma dal momento che la procedura di upload è veramente veloce vale la pena di caricare comunque un portfolio. Bigstock paga una percentuale bassa ai fotografi, ma i prezzi medi di vendita sono discreti. Tra i suoi difetti c’è quello di non essere stato localizzato in italiano ne per i compratori ne per i venditori.

Numero di foto in archivio

8.000.000

Lingua

Inglese

Dimensione minima delle immagini

Almeno 800 pixel nel lato più corto, ma sono preferite quelle di almeno 2.500 pixel.

Come caricare e inserire le parole chiave

La procedure di upload di Bigstock, tramite browser o Ftp, è molto veloce e si possono inserire le parole chiave di intere serie di foto contemporaneamente. C’è un limite di upload: i fotografi che hanno una percentuale di approvazione inferiore al 50% possono avere solo dieci immagini in coda di approvazione, mentre quelli con una percentuale superiore al 92% non hanno limiti. Ci sono livelli intermedi.

La selezione degli esaminatori

Piuttosto severa. Bigstock non accetta immagini con rumore, artefatti, errori di composizione, sotto e sovraesposte. Accetta foto editoriali.

Quanto guadagnano i fotografi

Il collaboratore di Bigstock prende una percentuale piuttosto bassa: il 30% del prezzo di vendita in dollari (anche il pagamento è in dollari) ma dal momento che i prezzi di vendita sono elevati guadagna 0,9 dollari per una foto small, 1,5 per una medium, 2,7 per una large, 3,9 per una X-Large e per un file vettoriale e 29,70 dollari per una licenza estesa. Se la foto è stata scaricata da un cliente che ha acquistato un pacchetto di crediti il compenso è di 50 centesimi per ciascun credito speso.

Come vengono pagati i fotografi

Via Paypal. Una volta raggiunti i 30 dollari si può richiedere il pagamento.

Quanto costa comperare le foto

Su Bigstock non è prevista la vendita su abbonamento. Si possono acquistare foto direttamente con la formula Pay and go, per cui si paga soltanto la singola foto di cui si ha bisogno, oppure comperare un pacchetto di crediti: 6 per dieci euro, 25 per 39 euro, 100 per 139 euro, 250 per 269 euro e 500 per 399 euro.

Come comperare le foto

Tramite le maggiori carte di credito

Perché comperare o vendere foto su Bigstock

Una volta che si hanno le foto già indicizzate, vale la pena di caricarle su un sito come questo (comperato tra l’altro nel 2009 da Shutterstock) che ha una procedura di upload e di inserimento delle parole chiave molto snella. Le vendite non sono entusiasmanti a detta di molti fotografi (è comunque tra i dieci microstock con più traffico secondo Alexa), ma sono tutto sommato costanti nel tempo. La percentuale pagata ai fotografi è solo del 30% del prezzo di vendita in dollari, ma il prezzo medio delle foto è elevato. Purtroppo non esiste una versione in italiano per acquirenti e fotografi. Il principale vantaggio di questo microstock è che si può comperare anche una singola foto, senza dover acquistare pacchetti di crediti (che sono pure previsti). La stessa politica è adottata da Depositphotos. Non sono previsti gli abbonamenti. Accetta foto editoriali.

Inizia subito a vendere o comperare su Bigstock

Ritieni che valga la pena conoscere meglio questo sito per vendere o comperare foto? Inizia a registrarti gratuitamente facendo clic qui.

Be Sociable, Share!

Moreno Soppelsa

Giornalista per professione e fotografo per hobby, scrive articoli ed è specializzato nella realizzazione e nel coordinamento di progetti editoriali "chiavi in mano", dai periodici di settore alle pubblicazioni per bambini. Vende le sue foto tramite le principali agenzie internazionali di microstock. Altre informazioni sui suoi siti principali: http://www.microstockpoint e http://www.soppelsa.it.

More Posts - Website - Twitter - Facebook