Shutterstock

Tutto quanto serve sapere per vendere e comperare immagini su Shutterstock.

Nome

Shutterstock

Indirizzo

www.submit.shutterstock.com (per chi vende foto)

www.shutterstock.com (per chi compra foto)

Descrizione

Fondato nel 2003, Shutterstock è un microstock che basa la sua formula essenzialmente sulla formula degli abbonamenti. Possono essere scaricate anche immagini singole, ma a un prezzo molto elevato rispetto a quello di altri microstock. Ad esempio un abbonamento per un mese che consente di scaricare 25 foto al giorno in qualsiasi risoluzione costa 199 dollari, mentre il pacchetto che consente di scaricare cinque foto entro un anno costa ben 39 euro. Per tirature superiori a 250.000 copie o per uso commerciale e merchandising (le licenze estese, in pratica) cinque download costano 359 euro, due 159 euro. Al fotografo viene riconosciuto in questo caso un compenso fisso di 28 dollari. Per le vendite in abbonamento il fotografo riceve a partire da 25 centesimi di dollaro a foto. Il compenso sale con l’aumentare delle vendite fino ad arrivare a 38 centesimi a foto dopo aver incassato 10.000 dollari). Il segreto del successo internazionale di  Shutterstock deriva sia dal buon materiale presente, sia dall’aver introdotto tra le prime le vendite in abbonamento a prezzi bassi (negli ultimi anni le altre agenzie si sono adeguate a questi prezzi e ora tutte forniscono le vendite su abbonamento). Shutterstock è anche stata la prima agenzia d’immagini online a lanciare una libreria video. Shutterstock offre una vasta gamma di video clip liberi di diritti “pay per clip” o anche su abbonamento. Infine, Shutterstock è stato il primo Microstock ad avere una sezione editoriale nella quale caricare foto con marchi e persone senza liberatoria che possono essere usate per fini giornalistici e non commerciali.

Numero di foto in archivio

16.800.000

Lingua

Italiano per gli acquirenti, inglese per i fotografi

Dimensione minima delle immagini

Almeno 4 megapixel

Come caricare e inserire le parole chiave

Come per quasi tutti i microstock ci sono due sistemi per caricare le foto: direttamente da browser e tramite Ftp. Il secondo sistema è ovviamente il migliore perché consente di caricare molte foto assieme. Non c’è un limite di upload e i tempi di attesa per l’approvazione, o il rifiuto delle immagini caricate, sono nell’ordine di qualche giorno. La procedura di indicizzazione è sufficientemente veloce grazie alla recente riorganizzazione di questa sezione. Si possono indicizzare intere serie di foto che hanno le stesse parole chiave o che appartengono alla stessa categoria. La lingua per l’indicizzazione è esclusivamente l’inglese.

La selezione degli esaminatori

Piuttosto severa, anche se non ai livelli di iStock, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti formali e tecnici. Non accetta foto con rumore, esposte male, artefatti o eccessiva postproduzione. Accetta foto editoriali. Negli ultimi tempi vengono sistematicamente respinte le foto di interni anche se tutti i logo vengono rimossi, in mancanza della liberatoria per le proprietà private.

Quanto guadagnano i fotografi

Il fotografo guadagna 25 centesimi per ogni foto venduta in abbonamento. Quando i guadagni complessivi superano i 500 dollari, ogni foto verrà pagata 33 centesimi di dollaro. Raggiunti i 3000 dollari di guadagno complessivo passa a 36 centesimi, per arrivare a 38 oltre i 10.000 dollari. Il guadagno per le foto on demand, non su abbonamento quindi, parte da 81 centesimi fino ad arrivare a sfiorare i 3 dollari per foto. Ogni licenza estesa venduta fa guadagnare al fotografo 28 dollari. Shutterstock paga automaticamente a fine mese quando si è superata la cifra di 100 dollari (o 75, cambiando l’impostazione di default).

Come vengono pagati i fotografi

Via Paypal, assegno o Moneybookers

Quanto costa comperare le foto

Come dicevamo sopra, con Shutterstock conviene sottoscrivere un abbonamento che consente di scaricare 25 foto al giorno. Per un mese costa 199 euro, per tre mesi 569 euro e per un anno 2049 euro. Con questo abbonamento si possono scaricare foto di tutte le risoluzioni e anche i vettoriali. Ci sono poi gli abbonamenti su richiesta, on demand, che permettono di scaricare qualsiasi immagine nell’arco di un anno. Cinque download costano 39 euro, 25 download costano 179 euro per vettoriali e foto di ogni dimensione. Per Jpeg piccoli e medi 12 download costano 39 euro e 60 179 euro. Anche la licenza estesa è su abbonamento: due foto costano 159 euro, cinque costano 359 euro e 25 costano 1359 euro.

Come comperare le foto

Online immediatamente con le principali carte di credito.

Perché comperare o vendere su Shutterstock

Shutterstock è ottimo per chi deve comperare e vuole farlo in abbonamento (prezzi estremamente convenienti: anche solo 20 centesimi di euro per foto). Pur pagando poco i fotografi per ogni singola immagine venduta, il suo notevole parco clienti consente ai fotografi di vendere un gran numero di foto. Riconosce da 0,25 a 0,38 centesimi di dollaro per download (in base al livello di incassi del fotografo). Passaggi di livello a 500, 3000 e 10.000 dollari di guadagno. La procedura di indicizzazione delle foto è abbastanza veloce e la selezione non è particolarmente dura. La versione per gli acquirenti è in italiano, mentre l’interfaccia per chi vende è in inglese.

Inizia subito a vendere o comperare su Shutterstock

Ritieni che valga la pena conoscere meglio questo sito per vendere o comperare foto? Inizia a registrarti gratuitamente facendo clic qui per diventare un collaboratore e qui per comperare le foto.

Be Sociable, Share!

Moreno Soppelsa

Giornalista per professione e fotografo per hobby, scrive articoli ed è specializzato nella realizzazione e nel coordinamento di progetti editoriali "chiavi in mano", dai periodici di settore alle pubblicazioni per bambini. Vende le sue foto tramite le principali agenzie internazionali di microstock. Altre informazioni sui suoi siti principali: http://www.microstockpoint e http://www.soppelsa.it.

More Posts - Website - Twitter - Facebook