Depositphotos


Nome: Depositphotos

Indirizzo: www.it.depositphotos.com

In breve: Fondata nel 2009 e con sede centrale in Florida, Stati Uniti, Depositphotos è l’agenzia microstock più in rapida crescita al mondo grazie a una politica di prezzi molto aggressiva attuata a partire dal 2012. Opera in 192 Paesi, fornendo supporto in 14 lingue.

Numero di file in archivio: Non comunicato

Tipologia di file presenti: Foto, illustrazioni, immagini vettoriali e video

Sito in italiano: SI

Accetta foto editoriali: SI

Per chi compra: Adesso che si è sufficientemente affermato, Depositphotos ha attenuato la sua politica di prezzi stracciati e vende foto e immagini a prezzi meno convenienti rispetto a qualche anno fa. Si possono stipulare piani mensili e giornalieri con prezzi che variano a seconda dei mesi di abbonamento e dei download disponibili. Si va da un piano che consente di scaricare 5000 immagini al mese per un anno e che costa 32.232 euro (0,54 a immagine) sino al piano che permette di scaricare cinque immagini in un solo mese per 42 euro (8,38 euro a immagine). Si possono comperare crediti a prezzi che vanno da 42 euro per 50 crediti fino a 773 euro per 1000 crediti. Qui tutti i prezzi.

Per chi vende: Depositphotos ha sviluppato una tabella di classificazione per i suoi autori. Man mano che si vendono immagini si passa automaticamente al livello successivo. Maggiore sarà il numero delle foto che si vendono e più elevato sarà il livello. Più il livello sarà elevato, più si guadagnerà dalle singole vendite. Fino a 500 foto si è al primo livello, verde. Da 500 a 5000 si appartiene al secondo livello, bronzo. Oltre le 5.000 foto vendute si è Silver, terzo livello, e dopo le 25.000 si passa al quarto livello, Oro. Il Platino, quinto livello, è riservato a chi ha venduto oltre 150.000 foto. Buone le percentuali riconosciute agli autori, che vanno dal 44% del primo livello al 52% del quinto livello. Il compenso per le licenze estese segue lo stesso schema percentuale e va da 8,8 a 26 euro. I compensi per le vendite su abbonamento vanno dai trenta centesimi di dollaro per gli autori di primo livello non esclusivi (trentuno per gli esclusivi) ai 35 centesimi del massimo livello. Qui tutti i dettagli sui guadagni:

La selezione degli esaminatori: Poco severa. Se le foto non hanno errori marchiani e rispettano le regole generiche dei microstock è raro che vengano respinte.

II nostro parere: Dopo il ritocco verso l’alto dei prezzi delle immagini non ci sentiamo più di inserirlo tra i microstock da scegliere a occhi chiusi per comprare materiale, ma sicuramente è tra quelli da tenere in considerazione per vendere i propri lavori. Riconosce ai collaboratori le commissioni più alte e le vendite sono in continuo aumento.

 

Ritieni che valga la pena conoscere meglio questo sito per vendere o comperare foto? Inizia a registrarti gratuitamente facendo clic qui.